AUTOEMOTRASFUSIONE OZONIZZATA E DANNI DA FATICA MOLECOLARE DELLE PROTEINE DELLA MEMBRANA ERITROCITARIA