The article analyzes the controversial relationship between the protection effectiveness and judicial power, focusing, in particular, on anticipatory precautionary measures and remedies available against the presidential precautionary decree suitable to ensure adequate protection to individual legal situations damaged by an administrative or judicial measure. Overcoming obstacles due to excessively rigid and literal interpretations of the Code provisions, in the perspective of maximising the protection of legitimate pretensive interests and fundamental rights in coherence with the evolution of precautionary protection, it is admitted that the administrative judge – leveraging on its decision-making autonomy, which is related to the power to carry out the necessary balance between the involved interests, and taking into account the intensity of the review on the discretionary power exercise – can legitimately identify new techniques and instruments of precautionary protection in function of the administrative justice efficiency to the extent that it requires the overcoming of procedural exclusions and the implementation of the remedies against the precautionary measures

L’articolo analizza il controverso rapporto tra effettività della tutela e potere giurisdizionale, soffermandosi, in particolare, sulle misure cautelari anticipatorie e sui rimedi esperibili nei confronti del decreto cautelare presidenziale che siano idonei ad assicurare una adeguata protezione alle situazioni giuridiche soggettive lese da un provvedimento amministrativo o giurisdizionale. Superando gli ostacoli dovuti a interpretazioni eccessivamente rigide e letterali delle disposizioni codicistiche, in una prospettiva orientata alla massimizzazione della tutela degli interessi legittimi pretensivi e dei diritti fondamentali, coerente con l’evoluzione della tutela cautelare, si ammette che il G.A. nell’ambito della propria autonomia decisionale cui si correla il potere di effettuare il necessario bilanciamento tra gli interessi coinvolti e in considerazione dell’intensità del sindacato sull’esercizio del potere discrezionale, possa legittimamente identificare nuove tecniche e strumenti di tutela cautelare in funzione dell’efficientamento della giustizia amministrativa che postula il superamento delle preclusioni processuali e l’implementazione dei mezzi di impugnazione delle misure cautelari.

Il ruolo del G.A. nello sviluppo del sistema costituzionale di diritto amministrativo: spunti di riflessione sulla tutela cautelare

Mariaconcetta D'Arienzo
2023-01-01

Abstract

L’articolo analizza il controverso rapporto tra effettività della tutela e potere giurisdizionale, soffermandosi, in particolare, sulle misure cautelari anticipatorie e sui rimedi esperibili nei confronti del decreto cautelare presidenziale che siano idonei ad assicurare una adeguata protezione alle situazioni giuridiche soggettive lese da un provvedimento amministrativo o giurisdizionale. Superando gli ostacoli dovuti a interpretazioni eccessivamente rigide e letterali delle disposizioni codicistiche, in una prospettiva orientata alla massimizzazione della tutela degli interessi legittimi pretensivi e dei diritti fondamentali, coerente con l’evoluzione della tutela cautelare, si ammette che il G.A. nell’ambito della propria autonomia decisionale cui si correla il potere di effettuare il necessario bilanciamento tra gli interessi coinvolti e in considerazione dell’intensità del sindacato sull’esercizio del potere discrezionale, possa legittimamente identificare nuove tecniche e strumenti di tutela cautelare in funzione dell’efficientamento della giustizia amministrativa che postula il superamento delle preclusioni processuali e l’implementazione dei mezzi di impugnazione delle misure cautelari.
2023
The article analyzes the controversial relationship between the protection effectiveness and judicial power, focusing, in particular, on anticipatory precautionary measures and remedies available against the presidential precautionary decree suitable to ensure adequate protection to individual legal situations damaged by an administrative or judicial measure. Overcoming obstacles due to excessively rigid and literal interpretations of the Code provisions, in the perspective of maximising the protection of legitimate pretensive interests and fundamental rights in coherence with the evolution of precautionary protection, it is admitted that the administrative judge – leveraging on its decision-making autonomy, which is related to the power to carry out the necessary balance between the involved interests, and taking into account the intensity of the review on the discretionary power exercise – can legitimately identify new techniques and instruments of precautionary protection in function of the administrative justice efficiency to the extent that it requires the overcoming of procedural exclusions and the implementation of the remedies against the precautionary measures
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11367/118036
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact