LA CORTE DI GIUSTIZIA SI PRONUNCIA SU MISSIONI SUCCESSIVE E PREVENZIONE DEGLI ABUSI NELLA SOMMINISTRAZIONE