Covid-19 e libera circolazione dei servizi sanitari: un esempio di solidarietà europea