Il saggio esplora gli elementi innovativi del racconto di Elizabeth Gaskell "The Manchester Marriage", non soltanto in relazione alla letteratura del tempo, ma soprattutto rispetto alla precedente produzione gaskelliana, sia a livello tematico-attanziale sia formale. Sul primo versante, il tema del “ritorno” e della bigamia è intrecciato a quello della detection, dei rapporti domestici – tra i coniugi, tra genitori e figli, tra padroni e servitù – e alla rappresentazione della disabilità. Inoltre, al contrario di quanto solitamente accade nell’universo finzionale di Gaskell, è affidato al personaggio maschile, Mr Openshaw, il compito a esperire un processo di trasformazione interiore, mentre la protagonista Alice è relegata al ruolo passivo di moglie e madre ideale, inconsapevole fulcro di un dramma che coinvolge tutte le persone a lei più care. Sul piano formale, il racconto si sviluppa attraverso una commistione di generi, in cui risaltano situazioni che anticipano espedienti “sensazionali” e del poliziesco, con una prospettiva che oscilla da quella esterna del narratore onnisciente a quella interna di Mr Openshaw, tramite il ricorso al discorso indiretto libero.

“Elizabeth Gaskell e le sfide del cambiamento: sperimentalismo e innovazione in 'The Manchester Marriage'"

R Antinucci
2020-01-01

Abstract

Il saggio esplora gli elementi innovativi del racconto di Elizabeth Gaskell "The Manchester Marriage", non soltanto in relazione alla letteratura del tempo, ma soprattutto rispetto alla precedente produzione gaskelliana, sia a livello tematico-attanziale sia formale. Sul primo versante, il tema del “ritorno” e della bigamia è intrecciato a quello della detection, dei rapporti domestici – tra i coniugi, tra genitori e figli, tra padroni e servitù – e alla rappresentazione della disabilità. Inoltre, al contrario di quanto solitamente accade nell’universo finzionale di Gaskell, è affidato al personaggio maschile, Mr Openshaw, il compito a esperire un processo di trasformazione interiore, mentre la protagonista Alice è relegata al ruolo passivo di moglie e madre ideale, inconsapevole fulcro di un dramma che coinvolge tutte le persone a lei più care. Sul piano formale, il racconto si sviluppa attraverso una commistione di generi, in cui risaltano situazioni che anticipano espedienti “sensazionali” e del poliziesco, con una prospettiva che oscilla da quella esterna del narratore onnisciente a quella interna di Mr Openshaw, tramite il ricorso al discorso indiretto libero.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11367/85196
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact