Focusing on the evolution of the administrative remedies established within the European agencies (Commission’s control of legality; “internal review”; boards of appeal), the analysis underlines that, while the first two are devoted to the administrative wellfunctioning (implementation), the third one appears to be finalized to the individual protection (adjudication). Thanks to their ability to assure the technical-scientific correctness of the decisional bodies’ assessments e and to build a cooperative relationship between agencies and economic operators, boards of appeal contribute to strengthen the agencies’ openness, accountability and adaptability. As the proposed reform of the Statute of the Court of Justice confers on the boards of appeal the function to reduce the judicial review, the analysis underlines the exigency to assure their autonomy from the decisional bodies and their openness to the cooperation with the NGOs representative of collective and diffuse interests.

Analizzando l’evoluzione dei meccanismi di revisione degli atti previsti nelle agenzie europee (“controllo di legittimità” della Commissione; “internal review”; commissioni di ricorso), lo studio evidenzia che, mentre i primi due sono orientati al buon funzionamento amministrativo (“implementation”), il terzo appare più vocato alla tutela individuale (“adjudication”). Grazie alla loro capacità di verificare la correttezza tecnicoscientifica delle valutazioni degli organi decisionali e ad istaurare meccanismi di collaborazione tra amministrazione europea ed operatori economici, le commissioni di ricorso contribuiscono a rafforzare l’apertura, l’accountability e l’adattabilità delle agenzie. Alla luce della riforma dello Statuto della Corte di giustizia, che intende attribuire alle commissioni di ricorso una funzione deflattiva dei ricorsi giurisdizionali, l’analisi fa emergere l’esigenza di assicurare la loro autonomia dagli organi decisionali e una maggiore apertura alla collaborazione con le associazioni rappresentative di interessi collettivi e diffusi.

I meccanismi di revisione degli atti delle agenzie come veicoli di partecipazione: verso un’amministrazione europea aperta, efficace e trasparente

Pugliese sara
2018

Abstract

Analizzando l’evoluzione dei meccanismi di revisione degli atti previsti nelle agenzie europee (“controllo di legittimità” della Commissione; “internal review”; commissioni di ricorso), lo studio evidenzia che, mentre i primi due sono orientati al buon funzionamento amministrativo (“implementation”), il terzo appare più vocato alla tutela individuale (“adjudication”). Grazie alla loro capacità di verificare la correttezza tecnicoscientifica delle valutazioni degli organi decisionali e ad istaurare meccanismi di collaborazione tra amministrazione europea ed operatori economici, le commissioni di ricorso contribuiscono a rafforzare l’apertura, l’accountability e l’adattabilità delle agenzie. Alla luce della riforma dello Statuto della Corte di giustizia, che intende attribuire alle commissioni di ricorso una funzione deflattiva dei ricorsi giurisdizionali, l’analisi fa emergere l’esigenza di assicurare la loro autonomia dagli organi decisionali e una maggiore apertura alla collaborazione con le associazioni rappresentative di interessi collettivi e diffusi.
Focusing on the evolution of the administrative remedies established within the European agencies (Commission’s control of legality; “internal review”; boards of appeal), the analysis underlines that, while the first two are devoted to the administrative wellfunctioning (implementation), the third one appears to be finalized to the individual protection (adjudication). Thanks to their ability to assure the technical-scientific correctness of the decisional bodies’ assessments e and to build a cooperative relationship between agencies and economic operators, boards of appeal contribute to strengthen the agencies’ openness, accountability and adaptability. As the proposed reform of the Statute of the Court of Justice confers on the boards of appeal the function to reduce the judicial review, the analysis underlines the exigency to assure their autonomy from the decisional bodies and their openness to the cooperation with the NGOs representative of collective and diffuse interests.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11367/75155
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact