L’OIC 9 e le perdite durevoli di valore tra dottrina economico-aziendale italiana e prassi internazionale