Le radici della «primavera araba». Inflazione, rivolte popolari, sicurezza alimentare