L’adozione del software open source: una questione di valori?