Il saggio indaga sulle origini della mediazione patriarcale dei giureconsulti e sostiene la tesi che pa potenza politica della giurisdizione sia intrinseca alla natura della giurisdizione stessa e faccia tutt'uno con la forma mentis che i giuristi hanno acquisito fin dal Medioevo. Questa caratteristica mette la giurisdizione e il potere che ne deriva in una condizione di pressoché totale intangibilità in quanto un potere invisibile è di per sé invincibile.

La puissance cachée de la robe – L’idéologie du jurisconsulte moderne et le problème du rapport entre pouvoir judiciaire et pouvoir politique

DI DONATO, Francesco
2001

Abstract

Il saggio indaga sulle origini della mediazione patriarcale dei giureconsulti e sostiene la tesi che pa potenza politica della giurisdizione sia intrinseca alla natura della giurisdizione stessa e faccia tutt'uno con la forma mentis che i giuristi hanno acquisito fin dal Medioevo. Questa caratteristica mette la giurisdizione e il potere che ne deriva in una condizione di pressoché totale intangibilità in quanto un potere invisibile è di per sé invincibile.
978-2-275-02176-8
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11367/28916
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact