L'autrice dimostra come Robert Pinget sia l'unico autore nella pletora dei nouveaux romanciers che abbia continuato ad affermare l'impersonalità e l'oggettività delle sue opere, e che nella sua ricerca continua e persistente di una scrittura oggettiva, rifiuti persino di farsi identificare in un determinismo biografico, in una produzione nazionale elvetica, sempre in nome di quell'idea di "arte senza patria e senza confini".

Robert Pinget e la Svizzera

DIGLIO, CAROLINA
2010

Abstract

L'autrice dimostra come Robert Pinget sia l'unico autore nella pletora dei nouveaux romanciers che abbia continuato ad affermare l'impersonalità e l'oggettività delle sue opere, e che nella sua ricerca continua e persistente di una scrittura oggettiva, rifiuti persino di farsi identificare in un determinismo biografico, in una produzione nazionale elvetica, sempre in nome di quell'idea di "arte senza patria e senza confini".
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11367/23301
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 0
social impact