Il problema della regolazione all’interno del settore del trasporto ferroviario è un tema di attualità da oltre trent’anni. Il motivo principale è che le condizioni di efficacia e di efficienza nei servizi sono direttamente influenzati dalle soluzioni di governance e di regolazione che i singoli Paesi decidono di adottare. Vi è poi un elemento ulteriore rappresentato dalle caratteristiche strutturali del settore del trasporto ferroviario che presenta molti tratti caratteristici dei monopoli naturali. La conseguenza principale è che nello sforzo di regolazione a livello internazionale una delle direttrici principali è stata, ed è, il tentativo di contrastare i fenomeni e le posizioni monopolistiche È possibile aggiungere un terzo elemento che rende il tema di grande interesse e si lega alla necessità di tenere presente i riflessi che le specifiche politiche di regolazione adottate dai singoli Stati europei producono sull’obiettivo politico ed economico della creazione di un unico mercato europeo del trasporto ferroviario. In questo senso, il patchwork delle legislazioni nazionali e il ritardo accumulato, nell’implementazione delle direttive comunitarie rappresenta un serio ostacolo al raggiungimento di tale obiettivo. Come si può ben immaginare il tema sollevato ha al cuore un problema di governance e di regolazione. Può essere, quindi, di interesse ripercorrere sinteticamente alcune esperienze internazionali in tema di evoluzione del quadro di regolazione del comparto ferroviario. I quattro casi che sono descritti consentono di mettere in evidenza che un punto cruciale riguarda il sistema degli attori coinvolti nei processi di regolazione del settore ferroviario. Da questo punto di vista, uno dei temi oggi più attuali riguarda il ruolo svolto dagli organismi di regolazione. È un campo in fase di profondo movimento, anche alla luce del rapido susseguirsi di decisioni e azioni messe in campo dai singoli Paesi aderenti all’Unione Europea Da questo punto di vista, il rapporto che viene qui pubblicato ha il merito di fornire una rapida istantanea sullo stato dell’arte in tema di organismi di regolazione europei in materia di trasporto ferroviario. Il principale elemento di interesse della presente ricerca, che si rivolge ad un pubblico di osservatori privilegiati del campo, risiede in un utile schema di comparazione che viene proposto e che aiuta nella comprensione delle caratteristiche specifiche dei singoli organismi di regolazione.

Authority, infrastrutture e performance nel trasporto e nell'industria ferroviaria. Un confronto europeo

MERCURIO, Lorenzo;
2012

Abstract

Il problema della regolazione all’interno del settore del trasporto ferroviario è un tema di attualità da oltre trent’anni. Il motivo principale è che le condizioni di efficacia e di efficienza nei servizi sono direttamente influenzati dalle soluzioni di governance e di regolazione che i singoli Paesi decidono di adottare. Vi è poi un elemento ulteriore rappresentato dalle caratteristiche strutturali del settore del trasporto ferroviario che presenta molti tratti caratteristici dei monopoli naturali. La conseguenza principale è che nello sforzo di regolazione a livello internazionale una delle direttrici principali è stata, ed è, il tentativo di contrastare i fenomeni e le posizioni monopolistiche È possibile aggiungere un terzo elemento che rende il tema di grande interesse e si lega alla necessità di tenere presente i riflessi che le specifiche politiche di regolazione adottate dai singoli Stati europei producono sull’obiettivo politico ed economico della creazione di un unico mercato europeo del trasporto ferroviario. In questo senso, il patchwork delle legislazioni nazionali e il ritardo accumulato, nell’implementazione delle direttive comunitarie rappresenta un serio ostacolo al raggiungimento di tale obiettivo. Come si può ben immaginare il tema sollevato ha al cuore un problema di governance e di regolazione. Può essere, quindi, di interesse ripercorrere sinteticamente alcune esperienze internazionali in tema di evoluzione del quadro di regolazione del comparto ferroviario. I quattro casi che sono descritti consentono di mettere in evidenza che un punto cruciale riguarda il sistema degli attori coinvolti nei processi di regolazione del settore ferroviario. Da questo punto di vista, uno dei temi oggi più attuali riguarda il ruolo svolto dagli organismi di regolazione. È un campo in fase di profondo movimento, anche alla luce del rapido susseguirsi di decisioni e azioni messe in campo dai singoli Paesi aderenti all’Unione Europea Da questo punto di vista, il rapporto che viene qui pubblicato ha il merito di fornire una rapida istantanea sullo stato dell’arte in tema di organismi di regolazione europei in materia di trasporto ferroviario. Il principale elemento di interesse della presente ricerca, che si rivolge ad un pubblico di osservatori privilegiati del campo, risiede in un utile schema di comparazione che viene proposto e che aiuta nella comprensione delle caratteristiche specifiche dei singoli organismi di regolazione.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11367/21040
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact