Lo studio compie un primo bilancio delle principali esperienze applicative dell'amministrazione di sostegno quale nuova misura di protezione dei soggetti privi in tutto o in parte di autonomia, esaminandone i controversi confini con l'istituto dell'interdizione e si sofferma sulle potenzialità inespresse dell'amministrazione di assistenza. L'Autrice ipotizza che l'amministrazione di sostegno potrebbe consentire al sofferente psichico di valorizzare la propria capacità di autodeterminazione in ordine al compimento di atti afferenti alla cura della persona ed all'esercizio di diritti personalissimi.

L'AMMINISTRAZIONE DI SOSTEGNO spunti ricostruttivi e propositivi

GIAMPETRAGLIA, Rosaria
2006

Abstract

Lo studio compie un primo bilancio delle principali esperienze applicative dell'amministrazione di sostegno quale nuova misura di protezione dei soggetti privi in tutto o in parte di autonomia, esaminandone i controversi confini con l'istituto dell'interdizione e si sofferma sulle potenzialità inespresse dell'amministrazione di assistenza. L'Autrice ipotizza che l'amministrazione di sostegno potrebbe consentire al sofferente psichico di valorizzare la propria capacità di autodeterminazione in ordine al compimento di atti afferenti alla cura della persona ed all'esercizio di diritti personalissimi.
978-88-207-4077-1
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11367/20831
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact