Dei 'veri' e dei 'falsi' metodi di registrazione: un inquadramento storico-dottrinale