Il pericolo della stretta creditizia: coinvolgere le banche nella concertazione?