Sull'automazione di una stazione astrogeodetica