Il saggio intende confutare le tesi della Cassazione secondo cui all'art. 2043 c.c. competerebbe la protezione dei beni patrimoniali, mentre all'art. 2059 c.c. spetterebbe quella dei beni non patrimoniali. Si tenta di dimostrare che tale schematica classificazione è non solo perniciosa per la certezza ed affidabilità delle decisioni, ma anche fondata su errori logici ed interpretativi che procedono, in parte, da una inadeguata lettura della storica sentenza della Corte Costituzionale in tema di danno biologico.

I danni non patrimoniali ed il doppio art. 2043 c.c

GRASSI, Ugo
2008

Abstract

Il saggio intende confutare le tesi della Cassazione secondo cui all'art. 2043 c.c. competerebbe la protezione dei beni patrimoniali, mentre all'art. 2059 c.c. spetterebbe quella dei beni non patrimoniali. Si tenta di dimostrare che tale schematica classificazione è non solo perniciosa per la certezza ed affidabilità delle decisioni, ma anche fondata su errori logici ed interpretativi che procedono, in parte, da una inadeguata lettura della storica sentenza della Corte Costituzionale in tema di danno biologico.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11367/16240
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact