Le strutture aggregative, di cui i gruppi sono la configurazione più nota, possono consentire di raggiungere sia i vantaggi propri dello sviluppo dimensionale, sia i vantaggi riconducibili alla flessibilità tipica delle strutture di piccole dimensioni. In tale prospettiva, le aziende, sempre più frequentemente, tendono a governare le loro combinazioni produttive sfruttando le leve strategiche tipiche dei gruppi. L’attualità del fenomeno e la relativa complessità richiedono uno studio dei diversi aspetti che caratterizzano i gruppi tra cui di particolare interesse risulta quello inerente la stima del valore. Il capitale economico può rappresenta uno strumento utile al controllo sistematico dei risultati di periodo. La sempre crescente complessità delle dinamiche gestionali, e con esse dei processi di creazione del valore, hanno evidenziato i limiti dei tradizionali sistemi di misurazione della performance nel cogliere pienamente le determinanti del valore. In particolare, si rileva come gli indicatori tradizionali non sempre riescono a rappresentare correttamente i processi di sviluppo delle aziende. Il presente lavoro vuole analizzare i criteri e le logiche del processo di stima del valore dei gruppi.

La valutazione economica dei gruppi aziendali: criteri e logiche di stima

FERRI, Salvatore
2009

Abstract

Le strutture aggregative, di cui i gruppi sono la configurazione più nota, possono consentire di raggiungere sia i vantaggi propri dello sviluppo dimensionale, sia i vantaggi riconducibili alla flessibilità tipica delle strutture di piccole dimensioni. In tale prospettiva, le aziende, sempre più frequentemente, tendono a governare le loro combinazioni produttive sfruttando le leve strategiche tipiche dei gruppi. L’attualità del fenomeno e la relativa complessità richiedono uno studio dei diversi aspetti che caratterizzano i gruppi tra cui di particolare interesse risulta quello inerente la stima del valore. Il capitale economico può rappresenta uno strumento utile al controllo sistematico dei risultati di periodo. La sempre crescente complessità delle dinamiche gestionali, e con esse dei processi di creazione del valore, hanno evidenziato i limiti dei tradizionali sistemi di misurazione della performance nel cogliere pienamente le determinanti del valore. In particolare, si rileva come gli indicatori tradizionali non sempre riescono a rappresentare correttamente i processi di sviluppo delle aziende. Il presente lavoro vuole analizzare i criteri e le logiche del processo di stima del valore dei gruppi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11367/15797
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact