La L. 54/2006 ha introdotto all'art. 155 sexies, 2° comma, la mediazione familiare con una sintetica previsione. La giurisprudenza successiva alla riforma si è, pertanto, subito inbattuta nei vari problemi applicativi lasciati aperti dal legislatore. In particolare, il Trib. Lamezia Terme, 5 dicembre 2007, ha ritenuto opportuno rimettere le parti ad un collegio di mediazione anche in un'ipotesi di giudizio relativo alla separazione consensuale tra i coniugi.

La mediazione familiare tra tentativi di valorizzazione e difficoltà operative

2008

Abstract

La L. 54/2006 ha introdotto all'art. 155 sexies, 2° comma, la mediazione familiare con una sintetica previsione. La giurisprudenza successiva alla riforma si è, pertanto, subito inbattuta nei vari problemi applicativi lasciati aperti dal legislatore. In particolare, il Trib. Lamezia Terme, 5 dicembre 2007, ha ritenuto opportuno rimettere le parti ad un collegio di mediazione anche in un'ipotesi di giudizio relativo alla separazione consensuale tra i coniugi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11367/15777
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact