Fra le operazioni di carattere straordinario il conferimento dell’azienda assume connotati estremamente peculiari in quanto consente di adattare la dimensione aziendale sia in senso “decrementativo” che “incrementativo” e non è regolamentato direttamente dalla legge. La sua disciplina si ricava infatti dagli articoli del c.c. che risultano applicabili “per estensione” ad esso (in particolare quelli inerenti il trasferimento della proprietà o del godimento dell’azienda ed i conferimenti in natura nelle società). Delle tre fasi dell’operazione che si possono individuare – propedeutica, valutativa ed attuativa – quella valutativa, soprattutto nelle società di capitali, è estremamente complessa e degna di particolare attenzione in quanto suscita numerosi interrogativi degni di approfondimento che riguardano sostanzialmente tutto ciò che ruota intorno alla perizia di stima ex art. 2343 c.c.: la descrizione dell’azienda oggetto del conferimento, i criteri di valutazione utilizzabili, la determinazione del suo valore e l’attestazione di congruità da parte del perito, la conferibilità dei beni immateriali, di altri fattori intangibili e dell’avviamento ed il controllo della valutazione operata.

Le problematiche valutative nel conferimento dell’azienda. Le criticità della perizia di stima

CORONELLA, STEFANO
2011

Abstract

Fra le operazioni di carattere straordinario il conferimento dell’azienda assume connotati estremamente peculiari in quanto consente di adattare la dimensione aziendale sia in senso “decrementativo” che “incrementativo” e non è regolamentato direttamente dalla legge. La sua disciplina si ricava infatti dagli articoli del c.c. che risultano applicabili “per estensione” ad esso (in particolare quelli inerenti il trasferimento della proprietà o del godimento dell’azienda ed i conferimenti in natura nelle società). Delle tre fasi dell’operazione che si possono individuare – propedeutica, valutativa ed attuativa – quella valutativa, soprattutto nelle società di capitali, è estremamente complessa e degna di particolare attenzione in quanto suscita numerosi interrogativi degni di approfondimento che riguardano sostanzialmente tutto ciò che ruota intorno alla perizia di stima ex art. 2343 c.c.: la descrizione dell’azienda oggetto del conferimento, i criteri di valutazione utilizzabili, la determinazione del suo valore e l’attestazione di congruità da parte del perito, la conferibilità dei beni immateriali, di altri fattori intangibili e dell’avviamento ed il controllo della valutazione operata.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11367/15028
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact