Lo scritto affronta il problema dell’attuale obbligatorietà dell’uso dell’intelligenza artificiale (assistita od aumentata) nel consiglio di amministrazione delle società quotate nella peculiare prospettiva della strumentalità della clausola generale di adeguatezza degli assetti organizzativi al principio di precauzione. In questa chiave, la ricerca indica taluni possibili presìdi di governo societario volti a consentire tanto l’utilizzo consapevole di dispositivi digitali nel processo decisionale dell’organo gestorio quanto una costante mappatura dei rischi ad essi correlati. In un’ottica de iure condendo viene auspicata l’obbligatoria previsione di un apposito dirigente preposto alla digitalizzazione negli emittenti quotati, indicandone le ricadute sulla disciplina della responsabilità dei consiglieri non esecutivi. The essay concerns the problem of the current mandatory use of artificial intelligence (assisted or augmented) in board of directors of listed companies. Assumed the interference of the general clause of adequacy of organizational structures to the precautionary principle, the research indicates some possible corporate governance measures aimed at allowing both the conscious use of digital devices in the decision-making process and a constant mapping of the risks related to them. From a de lege ferenda point of view, the Autor suggests a mandatory provision of a specific manager in charge of digitization in listed companies and indicates its benefits in terms of non-executive directors liability.

Intelligenza artificiale, adeguatezza degli assetti "tecnici" e principio di precauzione nell'amministrazione delle società quotate

Santagata de Castro Renato
2022

Abstract

Lo scritto affronta il problema dell’attuale obbligatorietà dell’uso dell’intelligenza artificiale (assistita od aumentata) nel consiglio di amministrazione delle società quotate nella peculiare prospettiva della strumentalità della clausola generale di adeguatezza degli assetti organizzativi al principio di precauzione. In questa chiave, la ricerca indica taluni possibili presìdi di governo societario volti a consentire tanto l’utilizzo consapevole di dispositivi digitali nel processo decisionale dell’organo gestorio quanto una costante mappatura dei rischi ad essi correlati. In un’ottica de iure condendo viene auspicata l’obbligatoria previsione di un apposito dirigente preposto alla digitalizzazione negli emittenti quotati, indicandone le ricadute sulla disciplina della responsabilità dei consiglieri non esecutivi. The essay concerns the problem of the current mandatory use of artificial intelligence (assisted or augmented) in board of directors of listed companies. Assumed the interference of the general clause of adequacy of organizational structures to the precautionary principle, the research indicates some possible corporate governance measures aimed at allowing both the conscious use of digital devices in the decision-making process and a constant mapping of the risks related to them. From a de lege ferenda point of view, the Autor suggests a mandatory provision of a specific manager in charge of digitization in listed companies and indicates its benefits in terms of non-executive directors liability.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11367/110856
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact